Come chiedere il risarcimento dei danni a Costa Crociere: caso Concordia

Tutti i passeggeri della nave da crociera Costa Concordia, naufragata sulle coste dell’Isola del Giglio in Toscana possono richiedere a Costa Crociere un risarcimento per danni. Le categorie di risarcimento previste dall’assicurazione del gruppo Costa Crociere sono tre: danni alla persona, danni alle cose e altri danni.

Per danni alla persona si intendono lesioni, morte e danni psicologici (confermati a se stante da quelli fisici dalla recente sentenza per la strage di Viareggio). Per questa categoria, il risarcimento prevede un tetto massimo di 500mila euro.

Per danni alle cose si intende il danneggiamento o la perdita di bagagli e averi. Per questo risarcimento è necessario stilare una lista dettagliata degli oggetti persi, compresi abiti e materiale elettronico (computer, videocamere, ecc), se avete foto degli oggetti allegateli alla documentazione. Il risarcimento non potrà comunque superare i 20mila euro.

La terza categoria prevede i danni patrimoniali quali il costo del viaggio, le spese derivate dal naufragio (rientro a casa, pernottamenti, ecc), i danni derivati dalla vacanza rovinata e altro accertabile. Il tetto massimo è previsto in 50mila euro, consigliamo di conservare delle ricevute fiscali.

E’ necessario rintracciare tramite l’agenzia di viaggio tutti i titoli rilasciati al cliente, le fatture e il contratto di viaggio firmato. Se usufruite di prestazioni mediche (anche supporto psicologico), conservate i certificati rilasciati dal dottore.

Una volta recuperati tutti i documenti necessari al rimborso, spedite una raccomandata con ricevuta di ritorno a Costa Crociere SPA, via Piccapietra 48, 16121 Genova. Ecco il modello della lettera:

Nome Cognome e indirizzo del mittente

Costa Crociere  S.p.A.
Piazza Piccapietra,48
16121 Genova

Lettera raccomandata con ricevuta di ritorno

Luogo di residenza e data di spedizione

OGGETTO: Richiesta di risarcimento danni nave Costa Concordia

Il sottoscritto NOME COGNOME, in qualità di passeggero titolare del contratto n° XXXXX

CHIEDE

il risarcimento di tutti i danni subiti in seguito al naufragio della nave da crociera Costa Concordia avvenuto la notte tra venerdì 13 gennaio e sabato 14 febbraio 2012 in località Isola del Giglio (Gr). Mi riservo, fin da ora, di integrare e di meglio quantificare ulteriori danni non specificati nella presente.

DICHIARO

  • di aver riportato danni alla persona quantificabili in euro XX come da documentazione medica allegata;
  • di aver riportato danni morali quantificabili in euro XX;
  • di aver riportato danni ai bagagli e alle cose trasportato quantificabili in euro XX;
  • di aver riportato danni da vacanza rovinata quantificabili in euro XX;
  • di aver riportato danni patrimoniali quantificabili in euro XX.

In caso non vogliate accogliere la mia richiesta, mi riservo di tutelare i miei diritti nelle sedi giudiziarie più opportune.

Porgo cordiali saluti,

FIRMA LEGGIBILE

Ricordatevi di allegare tutte le documentazioni in vostro possesso che provino l’ammontare dei danni richiesti. Per ricevere una assistenza legale gratuita oppure maggiori informazioni sulle possibilità di azione, potete contattare l’associazione Altroconsumo compilando il modulo con i vostri dati.

The following two tabs change content below.

Davide Casati

Giornalista
Nato sulle rive di "quel ramo del lago di Como" nel 1990. Ha collaborato con Panorama, Radio Popolare, Lettera43 e come fotografo per le agenzie Demotix e Infophoto.