Vettel frena: «Mercedes ha pacchetto più forte, poco spazio sul podio»

“Al momento è Mercedes ad avere il pacchetto più forte. Se nulla va storto per loro, non c’è molto spazio rimanente sul podio”. Sebastian Vettel sembra frenare gli entusiasmi per il circuito cittadino di Singapore dove Ferrari avrebbe tutte le carte in regola per giocare la partita. Come spiega il terzo pilota del Cavallino, Esteban Gutiérrez: “La pista ha ventitré curve ed è uno dei tracciati più lunghi da questo punto di vista”. Simile dunque per conformazione all’Hungaroring dove avevano prevalso appunto il tedesco e le due Red Bull. Così l’ottimismo inizia a farsi strada tra i tifosi che si aspettano un buon risultato delle Rosse.

 

Prosegue Vettel: “Il circuito è unico per diversi motivi, molto dipende dal feeling con la macchina e dalla fiducia: è questo che fa la differenza. E’ sempre difficile prevedere cosa accadrà. Negli ultimi due anni, però, qui sono andato bene. Mi piace la pista, una delle più difficili della stagione”. L’abilità del pilota tuttavia deve necessariamente fare i conti a Marina Bay con le temperature e il grado di umidità. Continua Gutiérrez: “Anche se si corre di notte, il livello di umidità è altissimo e si considera che spesso si arriva a quasi due ore di gara, è facile intuire quanto sia fisicamente impegnativo per i piloti. Le temperature elevate non sono estreme anche per l’impianto frenante: a Singapore ci sono frenate importanti e un aspetto estremamente delicato è il raffreddamento dei materiali. L’umidità complica ulteriormente la dispersione del calore dei freni e per questo, su un tracciato cittadino senza molti rettilinei, il loro raffreddamento assume un’importanza fondamentale. Siamo inoltre circondati da palazzi, quindi arriva ancora meno aria”.

Variabili dunque che dovranno essere attentamente studiate dal team per riuscire a riguadagnare terreno sulle Mercedes. “Il nostro obiettivo per il campionato è attaccare il più possibile. Dobbiamo cercare di ottenere tutto quanto è possibile, non trascurare nessuna opportunità”, conclude Vettel. Spiega il compagno di squadra Kimi Raikkonen: “Ovviamente vogliamo ottenere risultati migliori, sarebbe più divertente per tutti. Penso che stiamo facendo le cose giuste ma che abbiamo avuto qualche problema. Sono sicuro che se ci liberiamo di problemi ed errori possiamo ottenere buoni risultati. Stiamo andando nella direzione giusta, dobbiamo finire bene”. Occhi puntati dunque sulle prove libere e le qualifiche quando le scuderia potranno avere un primo quadro dei team favoriti.

The following two tabs change content below.

Davide Casati

Giornalista
Nato sulle rive di "quel ramo del lago di Como" nel 1990. Ha collaborato con Panorama, Radio Popolare, Lettera43 e come fotografo per le agenzie Demotix e Infophoto.